News Meteo

Blocco anticiclonico che resiste e regala una nuova fase ancora più fresca e instabile

by Giuseppe Marcello

[Aggiornamento a cura di Giuseppe Marcello dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

 

 
Resiste - è proprio il caso di dirlo - il blocco anticiclonico annunciatovi nei post precedenti. Diciamo anche che, configurazioni sinottiche come questa,
sarebbero altrettanto gradite nei periodi invernali, dove schiere di appassionati di neve e freddo si consumerebbero le mani per l'eccessivo sfregamento!
Ma torniamo a noi e alla situazione che la nostra penisola e la nostra regione si apprestano a vivere nelle prossime ore.
Si tratterà di un weekend ancora più fresco per l'arrivo di un nuovo impulso di aria di matrice artico-marittima.
Il prolungamento dell'anticiclone di blocco in area scandinava porterà all'isolamento o "cut-off" di una saccatura, con il suo centro di bassa pressione posto al suolo tra Germana e Polonia e che sarà
in grado di dispensare fronti e temperature sotto la media su gran parte dell'Europa, Italia compresa (fig1).
Concretamente c'è da aspettarsi, almeno secondo gli ultimi dati in nostro possesso, un peggioramento (o miglioramento, a seconda dei punti di vista) delle condizioni meteorologiche a partire dalla giornata di oggi, soprattutto per il nord-est Italia, ma l'aria fredda e umida comincerà man mano a portarsi sul centro Italia già a partire dal tardo pomeriggio di oggi, regalando i primi
temporali prefrontali (con possibilità di fenomeni tra Marche e nord Abruzzo), e successivamente nella giornata di sabato. Data la notevole anomalia termica delle temperature in quota (fino a -14°C sul piano isobarico di 500hpa, 5500 metri circa), la convezione risulterà piuttosto sostenuta e in grado di sostenere lo sviluppo di cellule temporalesche, verosimilmente disposte in un sistema lineare (fig2).
Interessante è anche il gradiente termico orizzontale che verrà ad instaurarsi sul piano isobarico di 850hpa (1500metri circa) e perfettamente evidente nella fig3, con i +10°C su nord Abruzzo contro i +14/16°C del Tavoliere delle Puglie nella giornata di sabato.
Successivamente, a partire da domenica, l'aria più secca facente seguito al fronte regalerà qualche giorno di stabilità atmosferica, sempre però in un contesto fresco e ventilato.
 
Come di consueto, non mi resta che invitarvi a far riferimento SEMPRE ai bollettini emessi dal Centro Funzionale del Dipartimento di Protezione Civile e a seguire le previsioni quotidiane di Thomas Di Fiore e Samuele Giampietro.
 
- Giuseppe Marcello, Meteo AQ Caput Frigoris
 
CREDITS:
ECMWF, fig1 - Mappa previsionale dei valori geopotenziali sul piano isobarico di 500hpa e temperature a 850hpa per la giornata di sabato secondo il modello europeo ECMWF
Weather Information Abruzzo, fig2 - Mappa previsionale di riflettività massima per la giornata di sabato sviluppata dal modello sperimentale WRF
ISAC/CNR - Mappa previsionale delle temperature sul piano isobarico di 850hpa per la giornata di sabato secondo il modello MOLOCH con risoluzione 1,25km
 

Verso un tempo instabile lungo buona parte della penisola.

by Thomas Di Fiore

Le previsioni meteo dal 23 al 29 Agosto 2021.

 

[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

Le condizioni meteo nei prossimi giorni, sembra che andranno verso un deciso cambiamento, in quanto una goccia fresca abbastanza estesa se vogliamo, dal centro nord europa si porterà in parte verso la nostra penisola, arrecando appunto tempo spesso nuvoloso e con rovesci moderati. Insomma è il primo segno del probabile ( e comunque dobbiamo dire così) crollo di fine estate, anche in concomitanza della cosiddetta tempesta di San Bartolomeo del 24 Agosto. 

Intanto Lunedì 23, al mattino, nubi al nord, con delle precipitazioni a seguire, a tratti di moderata entità. Sulle regioni centrali, poco nuvoloso al mattino, nubi in arrivo dal primo pomeriggio, con qualche rovescio tra la Toscana, l’Umbria, le Marche, nord Lazio. Meglio al sud. Ventilazione generalmente da sud ovest, temperature in diminuzione sulle aree del nord est in particolare, mentre seguirà il resto del settentrione e le regioni centrali in serata, stazionarie al sud.

Martedì, la goccia fresca sarà ben presente tra il nord ed il centro e pertanto nel corso della giornata, potranno verificarsi dei fenomeni a carattere di rovesci dove deboli dove moderati. In serata precipitazioni anche forti lungo le alpi piemontesi. Al sud piogge deboli lungo la Puglia. Temperature senza variazioni di rilievo, venti da sud ovest sui versanti occidentali, da nord est lungo le coste adriatiche.

Mercoledì, instabilità diffusa al nord, specie aree alpine con rovesci moderati. Piogge moderate anche tra le Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Puglia. Meglio altrove ove solo della nuvolosità irregolare sarà presente. Un pochino meglio sul resto del sud. Ventilazione da sud ovest sui versanti tirrenici, da nord est su quelli adriatici, anche vivaci dall’Abruzzo in giù. Temperature in leggero calo sull’alto adriatico, pressochè stazionarie altrove.

Giovedì, inizio di giornata con cielo poco nuvoloso su buona parte del territorio italiano. Tendenza a qualche rovescio sull arco alpino e in serata sull’Abruzzo. Ventilazione molto simile a quella del giorno precedente, temperature stazionarie.

Venerdì, inizialmente rovesci sul Triveneto in estensione verso l’Emilia Romagna, le Marche, l’Abruzzo ed il Molise, su quest’ultime, in serata. Sulle restanti zone, tempo abbastanza buono. Venti sempre press a poco come i giorni precedenti, dei rinforzi da maestrale sulla Sardegna. Temperature in diminuzione sull’alto adriatico.

Sabato, aria più fresca da nord est, continuerà ad alimentare il tempo instabile inizialmente tra il Triveneto e l ‘Emilia, in estensione tra il pomeriggio e la sera su Marche ed Abruzzo. Qualche fenomeno anche lungo l arco alpino. Temperature in diminuzione al nord e parte del centro. Venti da nord est su alto, medio e basso adriatico, da ovest altrove, da direzione più variabile sul settentrione.

Infine Domenica, che al momento appare molto instabile al nord, al centro ed in parte al sud, con rovesci moderati. Venti generalmente da nord est, da sud ovest sulla fascia tirrenica, temperature in diminuzione, specie al nord con valori sui +8°c ad 850 hpa.

In Abruzzo.

Le condizioni meteo, come avete già visto stanno per cambiare, con possibili rovesci e calo delle temperature ad iniziare da Martedì. Le precipitazioni saranno a carattere a volte sparso a volte più ben organizzate, ma in mezzo ad ampie schiarite. Venti da nord est, in qualche zona dell’interno da sud ovest.

Omega blocking in Atlantico. Probabile fresco sulla nostra regione.

by Giuseppe Marcello

 

 

[Aggiornamento a cura di Giuseppe Marcello dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

 
Le precedenti ondate di calore dei mesi scorsi sembrano - almeno per il momento - un lontano ricordo. Dopo l'ultima fase instabile che ha portato una provvidenziale rinfrescata sulla nostra penisola, ci apprestiamo, probabilmente, a continuare l'ultima decade di agosto su valori medi o di poco sotto.
 
 
A livello sinottico, i principali modelli matematici di riferimento propendono per l'innalzamento di un vasto promontorio anticiclonico di matrice azzorriana sull'Oceano Atlantico, coinvolgendo le isole britanniche, "stimolato" da una vasta depressione in uscita tra Canada settentrionale e Groenlandia e coadiuvato da una "lacuna barica" sull'Europa centrale secondo la configurazione meglio nota come "omega blocking" (fig1, dalla forma assunta dall'anticiclone che ricorda la lettera dell'alfabeto greco), di cui troppo spesso abbiamo subito passivamente gli effetti deleteri, trovandoci all'interno del promontorio stesso.
 
Ma quindi cosa aspettarci per i prossimi giorni?
 
Tralasciando il weekend, piuttosto stabile, dai primi giorni della prossima settimana correnti nordorientali più fresche potrebbero irrompere nuovamente dalla porta della bora, complice la saccatura posta sul bordo sudorientale del promontorio anticiclonico di cui sopra.
 
 
Analizzando l'ormai consueto grafico a spaghetti (fig2), sulla base dei dati del modello americano GFS e centrato sulle coordinate di Pescara, sembrerebbe ormai verosimile aspettarsi un abbassamento delle temperature tra lunedì e martedì della prossima settimana con valori che potrebbero persistere su questa linea anche nei giorni successivi, ma il condizionale è più che d'obbligo dato il decrescere dell'attendibilità previsionale col passare dei giorni. Sempre dal grafico a spaghetti notiamo, a partire da martedì un probabile aumento dell'instabilità, con i "pennacchi" delle precipitazioni che cominciano (finalmente) ad occupare l'area a loro riservata nel grafico. Anche qui non è possibile ancora fornire alcuna garanzia né alcuna previsione dettagliata, complice la notevole distanza temporale che intercorre e che ancora potrebbe essere responsabile di cambiamenti. Non mi resta quindi che invitarvi a seguire sulla pagina i prossimi aggiornamenti previsionali a cura di Thomas Di Fiore e Samuele Giampietro e a consultare sempre i bollettini diramati dal Centro Funzionale del Dipartimento di Protezione Civile.
- Giuseppe Marcello, Meteo AQ Caput Frigoris
CREDITS:
Meteociel, fig1 - Mappa previsionale dei valori geopotenziali sul piano isobarico di 500hpa e pressione al suolo secondo il modello europeo ECMWF
Wetterzentrale, fig2 - Grafico a "spaghetti" sui dati forniti dal modello americano GFS, con temperature previste all'altezza di 850hpa (1500mt circa) e precipitazioni.

 

Qualche rovescio sulle alpi, altrove generalmente buono e molto caldo.

by Thomas Di Fiore

Le previsioni meteo dal 9 al 15 Agosto 2021.

 

[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

Ci avviamo verso ferragosto con un Italia, quella del nord che ha vissuto buona parte dell’estate tra piogge e temporali, specie zone alpine, mentre su quella peninsulare, tempo secco e con temperature elevate o molto elevate come nell’estremo sud. E diciamo, che in qualche modo questa situazione continuerà ancora nei prossimi giorni, appunto almeno fino alla festività che quest anno cade di Domenica. Insomma nessuna tregua al caldo, per il momento.

Lunedì, qualche fenomeno sulle regioni settentrionali, mentre sul resto della penisola, solo degli addensamenti di passaggio ma senza nessun fenomeno potranno essere presenti. Temperature in aumento al centro sud, con valori tra i +25°c ed i +28°c ad 850 hpa, più fresco al nord ove si attesteranno tra i +14 ed i +20°c sempre alla quota di 1500 m in libera atmosfera. Venti da sud ovest nelle zone tirreniche da est su quelle adriatiche.

Martedì, bello ovunque, qualche addensamento su alcune aree dei settori alpini con dei rovesci localizzati. A parte qualche passaggio nuvoloso, tempo stabile e buono sul resto dell’ Italia. Temperature in aumento al centro sud con punte ad 850 hpa tra i +29 ed i +30°c in Sicilia. Molto caldo quindi dall’Abruzzo in giù. Venti come il giorno precedente.

Mercoledì, nulla di rilevante, giornata molto simile alla precedente, anche se sulle coste adriatiche dalle Marche al Molise potranno essere presenti dei rovesci tra la sera e la notte.

Giovedì, bello su tutto il territorio italiano, ove solo qualche stratificazione sarà presente. Ventilazione da ovest sul versante tirrenico, da direzione variabile al nord, da nord est sulle centrali adriatiche ed al sud in particolare con dei rinforzi. Temperature in diminuzione tra centro e soprattutto tra Lucania e Calabria.

Venerdì, tempo stabile e soleggiato su tutto il territorio italiano, con temperature stazionarie ma sempre caldo ovunque, anche al nord ove si toccheranno valori tra i +21 ed i +24°c lungo l’arco alpino. Venti senza grossi cambiamenti rispetto al giorno precedente.

Sabato, vigilia di ferragosto, sempre condizioni di tempo stabile dappertutto. Temperature in leggero aumento sui rilievi del centro della penisola, ventilazione non molto diversa dal giorni prima.

Infine Domenica, giorno di ferragosto, che al momento si presenta con sole e caldo ovunque. Temperature stazionarie, quindi caldo e ventilazione pressochè sempre uguale.

 

In Abruzzo.

Sarà una settimana con tempo stabile e soprattutto molto caldo, ove forse nella serata notte tra Mercoledì e Giovedì sarà presente qualche lieve rovescio. Venti in genere da sud ovest nelle aree interne, da est sulle coste e l’immediato entroterra.

Auguro a Tutti i miei affezionati lettori un bellissimo ferragosto.         Thomas Di Fiore

Temperature verso un lieve calo specie nord e centro con qualche pioggia sulle alpi ed a tratti al centro.

by Thomas Di Fiore

Le previsioni meteo dal 2 all' 8 Agosto 2021.

  

[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

Giornata molto calda questa di inizio Agosto sul centro ed al sud, dove purtroppo vari incendi sono stati presenti oltre che al sud, sul versante adriatico. Per farla breve, le correnti inizieranno a ruotare da nord ovest, dando luogo ad una diminuzione delle temperature sul nord ed al centro. Dei rovesci non saranno esclusi lungo le aree alpine, ed in qualche occasione al centro di debole entità Martedì, come vedremo e più a carattere moderato Giovedì.

Intanto Lunedì, al mattino nubi al nord con precipitazioni lungo le aree alpine, situazione che continuerà anche nel pomeriggio. Al centro ed al sud, qualche stratificazione con degli addensamenti di poco conto. Temperature in calo al nord est in particolare con dei valori ad 850 hpa sui +11°c sul Triveneto, ma la colonnina di mercurio scenderà anche al centro, di qualche grado. Venti da ovest nord ovest sul tirreno, da est sulla costiera adriatica.

Martedì, sempre possibilità di rovesci lungo le zone alpine e prealpine, mentre qualche rovescio più localizzato potrà presentarsi durante il corso della mattinata sulle regioni centrali. Della nuvolosità irregolare invece sarà presente al sud ma con scarse occasioni per dei fenomeni. Temperature ancora in calo al nord con valori medi ad 850 hpa sui +10°c, ed al centro tra i +14 ed i +19°c. Caldo sul meridione con +24 e +26°c sempre alla quota di circa 1500 m in libera atmosfera.

Mercoledì, possibilità di temporali sul nord ovest, in qualche caso tra moderati e forti. Abbastanza buono altrove ove solo della nuvolosità alta e stratificata sarà presente. Venti da nord sul settentrione, da ovest sul tirreno, da est sull’adriatico; temperature in aumento al centro con valori intorno ai +23°c ad 850 hpa.

Giovedì, al momento si vedono delle possibilità per delle precipitazioni a carattere moderato da ovest. Ventilazione come il giorno prima, temperature stazionarie al nord e parte del centro, come anche al sud ma con valori più elevati.

Venerdì, nubi al nord con dei fenomeni a carattere di rovescio. Tempo migliore al centro ed al sud. Ventilazione non molto diversa dal giorno precedente.

Sabato, piogge sul nord ovest, sulle restanti zone, bel tempo con cielo poco nuvoloso e temperature in aumento soprattutto al centro sud.

Infine Domenica, non cambierà granchè, molto caldo al centro sud , qualche rovescio al nord, tra prealpi ed alpi. Venti senza variazioni rispetto al giorno precedente.

 

In Abruzzo.

Qualche debole fenomeno di passaggio Martedì, ma soprattutto Giovedì, a carattere moderato. Temperature in diminuzione di alcuni gradi, mentre le temperature potranno tornare a salire già da metà settimana, soprattutto Sabato e Domenica.

                                                                                                                     Thomas Di Fiore

Qualche fenomeno a carattere di rovescio sulle alpi, meglio altrove e soprattutto caldo.

by Thomas Di Fiore

Le previsioni meteo dal 26 Luglio al 1° Agosto 2021.

  

[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

Sta per entrare il mese di Agosto, quello che per antonomasia è relegata alle ferie e quant’altro. Meteorologicamente, quest’anno, vivremo questo passaggio tra Luglio ed appunto Agosto, ove le alte temperature continueranno, anzi con degli aumenti al centro sud. Dei rovesci invece saranno possibili lungo la fascia alpina, specie nelle ore pomeridiane per delle infiltrazioni atlantiche. Invece, come avrete già capito, l’anticiclone nord africano, sarà ben salda sulla fascia peninsulare italiana.

Lunedì 26 Luglio, al mattino, il cielo si mostrerà nuvoloso al nord, con dei fenomeni a carattere moderato, specie sul Piemonte e Lombardia. Le precipitazioni si estenderanno anche sul resto del nord nel corso del pomeriggio. Al centro nuvolosità irregolare con qualche pioggia di debole entità lungo l’appennino. Al sud condizioni di cielo poco nuvoloso. Ventilazione in genere dai quadranti meridionali, temperature in lieve calo nei valori massimi al nord ed al centro, stazionarie al meridione.

Martedì, situazione invariata con piogge lungo le aree alpine, soprattutto su quelle occidentali, mentre solo della nuvolosità sarà presente sul centro e meglio invece al sud. Temperature in leggero aumento nei valori massimi al centro, in lieve calo al nord ovest, stazionarie al meridione.

Mercoledì, non mancheranno i soliti rovesci sulle aree alpine con qualche sconfinamento fino in val Padana, altrove poche nubi e temperature in aumento, specie al centro (+26°c ad 850 hpa), stazionarie, seppur più caldo al sud con valori, sempre alla quota di circa 1500 m in libera atmosfera tra i +27 e +28°c. Venti generalmente da sud ovest, da est lungo le coste adriatiche.

Giovedì, anticiclone in rinforzo, qualche debole fenomeno di passaggio lungo le alpi centrali in particolare, sulle restanti zone, val Padana compresa, cielo sereno o poco nuvoloso. Temperature senza variazioni di rilievo con valori ad 850 hpa al nord tra i 17 ed i 22°c, 25/26°c al centro, tra 27/28°c al sud. Ventilazione molto simile al giorno precedente.

Venerdì, non cambierà granchè, qualche rovescio o temporale sulle alpi, bello sulle restanti zone. Venti da sud ovest sul versante tirrenico, da est lungo la fascia adriatica; temperature in leggero aumento al nord ed al centro, stazionarie al sud.

Sabato, ultimo giorno di Luglio, anche qui condizioni meteo molto similari al giorno precedente, temperature senza variazioni di rilievo, ventilazione da ovest sulle aree occidentali, da est su quelle orientali.

Domenica 1 Agosto infine, oltre a qualche fenomeno solite sulle aree alpine, qualcosa potrà presentarsi dal primo pomeriggio anche su alcune zone dell’appennino settentrionale e centrale. Ventilazione come il giorno precedente, temperature in lieve calo al centro, pressochè stazionarie altrove.

 

In Abruzzo.

Le condizioni meteo, andranno avanti con tempo più che altro stabile ove solo della nuvolosità irregolare di passaggio potrà essere presente tra Lunedì e Martedì. Cielo più pulito ( a parte la possibile presenza di sabbia desertica), nelle giornate di Mercoledì, Giovedì, Venerdì e Sabato, mentre al momento Domenica, primo giorno d’Agosto, appare con della nuvolosità irregolare e con qualche fenomeno sulle aree interne.

Verso un miglioramento al centro ed al sud, qualche disturbo pomeridiano sulle alpi.

by Thomas Di Fiore

Le previsioni meteo dal 19 al 25 Luglio 2021.

  

[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

La goccia fresca si allontana pian piano dal centro sud, ove tuttavia rimarranno condizioni di tempo instabile almeno fino a tutto Lunedì, per il rinforzo del campo anticiclonico da ovest. Comunque sia, dei fenomeni nel corso del pomeriggio, non mancheranno lungo le zone alpine.

Lunedì 19 Luglio, al mattino, cielo variabile al nord, più nubi al centro ed al sud, specie aree adriatiche. Nel corso del pomeriggio, dei fenomeni saranno possibili sul nord ovest e dall’Abruzzo in giù. Ventilazione meridionale al nord, da nord est al centro ed al sud. Temperature in aumento al nord e parte del centro, stazionarie al meridione.

Martedì, pressione atmosferica in aumento, ma degli addensamenti sulle aree montuose saranno presenti, specie sulle alpi con qualche fenomeno e sull’appennino meridionale ove non si esclude appunto qualche pioggia. Venti, molto simili al giorno precedente, temperature in aumento su gran parte del paese, con valori oltre i +20°c al settentrione.

Mercoledì, geopotenziali in aumento, fenomeni moderati sulle alpi, bello altrove a parte qualche lieve pioggia nel corso del pomeriggio sull’appennino centrale. Temperature in aumento di un paio di gradi al centro ed al sud. Venti generalmente orientali in val Padana, adriatiche, da ovest sulle aree tirreniche.

Giovedì, dopo un buon avvio, dei temporali andranno formandosi sulle zone alpine, specie sul nord est ed anche lungo la dorsale appenninica, seppur più sparse e di debole entità. Le temperature non subiranno importanti variazioni, ventilazione similare al giorno precedente.

Venerdì, bello ovunque, ove solo qualche innocuo addensamento sarà possibile nel corso della giornata. Venti da nord ovest sulle regioni settentrionali, da est sul versante adriatico, da ovest su quello tirrenico. Temperature in aumento soprattutto sull’arco alpino, stazionarie altrove ( valori ad 850 hpa dai +19 ai +24°c quest’ultima sul nord ovest.

Sabato, venti in rotazione dai quadranti meridionali, con le temperature in aumento al centro ed al sud ( valori fino a circa +25°c ad 850 hpa). Cielo poco nuvoloso un po' ovunque, con degli addensamenti sulle alpi ove non saranno escluse delle piogge a carattere di rovescio nel pomeriggio. Bello e soleggiato altrove.

Infine Domenica, che al momento appare molto simile a quella precedente, ancora più caldo al centro ed al sud. Qualche rovescio sulle zone alpine, venti dai quadranti meridionali.

 

In Abruzzo.

Ancora qualche fenomeno nel corso della giornata di Lunedì, poi tempo che si orienterà verso il bello, a parte qualche addensamento pomeridiano. Venti inizialmente da est nord est, poi tendenti dai quadranti meridionali, nel fine settimana ove anche le temperature aumenteranno.

                                                                                                                     Thomas Di Fiore

Molto caldo specie al centro sud, qualche temporale sulle alpi occidentali.

by Samuele Giampietro

Le previsioni meteo dal 5 all'11 Luglio 2021.

  

[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

Il caldo continua ad essere presente su molte aree italiane, soprattutto al centro sud, mentre dei fenomeni a carattere sparso non mancano lungo le zone alpine, specialmente tra Piemonte e Valle d’Aosta. E c’è da dire che nei prossimi giorni, una nuova ondata di caldo, che tornerà ad essere più accentuata al centro sud con valori fino a +27/28°c specie dove anche i venti di caduta potranno fare la loro parte. Poi, verso il finire della settimana non sarà esclusa qualche precipitazione, a parte sulle regioni settentrionali, ma in sconfinamento anche lungo le zone del centro, anche se a carattere molto sparso.

Lunedì 5, al mattino, le condizioni non appaiono brutte da nessuna parte lungo la penisola. Tuttavia degli addensamenti su alpi ed appennini settentrionali e centrali, saranno possibili nel corso delle ore pomeridiane, ma davvero con poche occasioni se non nulle per dei fenomeni. Ventilazione dai quadranti settentrionali, tra deboli e moderati un po' ovunque. Temperature senza variazioni di rilievo.

Martedì, sempre bello e soleggiato su gran parte della penisola. Temperature in aumento un po' ovunque, con valori sui +23°c su alpi orientali, appennino centrale e meridionale (22/23°c ad 850 hpa). Ventilazione da nord ovest sulla fascia tirrenica, da nord est lungo le adriatiche.

Mercoledì, qualche infiltrazione instabile sul nord ovest porterà dei fenomeni su Valle d’Aosta e Piemonte occidentale. Sul resto del nord tempo abbastanza buono. Sul centro e al sud, cielo poco nuvoloso più che altro per delle stratificazioni di passaggio. Temperature in aumento specie al centro e parte del sud con valori ad 850 hpa sui +27°c. Questo significherà che delle località poste a quote medio basse potranno toccare i +40°c di massima se non un po' di più. Caldo tuttavia su tutto il nord, specie nelle valli alpine. Ventilazione da sud ovest sulla fascia tirrenica, da est lungo le coste adriatiche.

Giovedì, al momento appare il giorno più caldo. Al nord, valori ad 850 hpa fino a +25°c sull’alto Adige, tra Lazio ed Abruzzo addirittura + 28°c. Quindi molto caldo, con i venti che lì dove favoriranno l’effetto foehn, daranno un contributo all’aumento appunto delle temperature. Venti tuttavia molto simili al giorno precedente, come direzioni.

Venerdì, dell’instabilità, abbastanza organizzata potrà presentarsi su gran parte delle zone alpine, con piogge a carattere di rovesci moderati. I fenomeni nel corso del pomeriggio, tenderanno a portarsi lungo le regioni centrali, alquanto deboli però. Bello al sud. Sempre caldo, ma temperature in calo sul nord e buona parte del centro. Stazionarie o lieve flessione sulle regioni meridionali. Ventilazione da sud ovest in generale, anche se sull’adriatico saranno di provenienza orientale.

Sabato, qualche fenomeno sulle alpi, meglio altrove, temperature pressochè stazionarie, venti non molto diversi dal giorno precedente.

Infine Domenica, ove oltre che sulle aree del nord, sembra che dei fenomeni potranno interessare, anche con eventi in qualche caso tra moderati e forti le zone centrali della penisola. Venti generalmente dai quadranti settentrionali, temperature in calo su gran parte del territorio nazionale.

 

In Abruzzo.

Continueranno le condizioni di tempo stabile e con temperature elevate, specie tra Mercoledì e Giovedì, ove a quanto pare i 40°c potranno essere oltrepassati su molte zone poste a medio e bassa quota. Tra Venerdì e Domenica, flessione dei valori termici e possibilità di fenomeni che appaiono ben organizzati per il pomeriggio sera della Domenica, anche se l’attendibilità è ancora medio bassa. Venti da ovest nell’interno, più da est altrove.