Tempo instabile con piogge e rovesci lungo tutta la penisola. Calo termico.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 5 al 10 Ottobre 2021.

 

[Aggiornamento a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

 

In queste ultime ore, forti piogge hanno colpito delle aree liguri, con accumuli davvero fuori norma in così poco tempo. E nei prossimi giorni, la situazione continuerà ad essere alquanto instabile per via delle correnti atlantiche che distribuiranno dei rovesci lungo tutta l’area peninsulare.

Nella giornata di Martedì, al mattino, fenomeni tra moderati e forti al nord, specie tra Liguria e Toscana, piogge al nord est. Al centro rovesci tra Toscana, Lazio, Campania, in estensione in parte su Marche, Umbria, Abruzzo occidentale. Venti in genere da ovest sud ovest, temperature in calo soprattutto al nord ed al centro.

Mercoledì, altra giornata con fenomeni praticamente su tutta Italia, tra nord e sud. Le precipitazioni saranno possibili più di frequente tra la Lombardia e tutto il nord est. Qualche nevicata oltre i 1700 m circa lungo alpi e prealpi. Piogge su tutto il centro, a tratti sulle regioni meridionali. Venti generalmente settentrionali al nord, da ovest sud ovest altrove, temperature in diminuzione ovunque, soprattutto lungo le aree alpine.

Giovedì, possibile formazione di un blando sistema depressionario sull’Italia centro meridionale, con piogge e rovesci, sui versanti adriatici di moderata intensità. Fenomeni anche sulla Sicilia. Temperature stazionarie al nord con valori intorno ai 5°c ad 850 hpa, più fresco sulla parte centrale ( 4°c ad 850 hpa). Più elevate al meridione con valori intorno ai 12°c sempre alla quota di circa 1450 m in libera atmosfera. Ventilazione nord orientale, con dei rinforzi sulle adriatiche.

Venerdì, rovesci moderati dal sud dell’Emilia verso Marche, Abruzzo, Molise, Puglia. Le precipitazioni, al momento appaiono anche forti nell’area del Gargano. Piogge anche su ovest Calabria, nord Sicilia. Temperature in diminuzione al sud ( 6/7°c ad 850 hpa), sulle restanti zone d’Italia, intorno ai 4/5°c sempre ad 850 hpa. Venti da est, moderati con dei rinforzi al centro sud.

Sabato, qualche addensamento al nord, ed al centro nel corso della giornata, ma con scarse occasioni per dei fenomeni. Disturbi lungo il versante adriatico tra le Marche, l’Abruzzo ed il meridione, ove le piogge potranno essere anche forti in qualche caso tra Calabria e Sicilia. Ventilazione  sempre dai quadranti orientali un po' dappertutto.

Infine Domenica, che appare buono al nord e quasi su tutto il centro con tuttavia degli addensamenti a seguire nel pomeriggio. Qualche disturbo tra l’Abruzzo orientale ed il Molise, più chiuso sulle regioni meridionali con fenomeni in qualche caso tra moderati e forti come tra la Calabria e la Sicilia settentrionale. Ventilazione generalmente da nord est, temperature stazionarie come nel giorno precedente.

 

In Abruzzo.

Le condizioni meteo sembrano orientate verso un sostanziale cambiamento. Infatti da Martedì le prime avvisaglie da ovest, poi con la formazione di un possibile minimo depressionario al centro sud della penisola, delle piogge moderate e continue potranno tenerci compagnia, oltre che ad un calo termico, specie sul versante centro orientale della regione. Non sono escluse le prime nevicate oltre i 2400 m tra il Gran Sasso e la Majella, tra Giovedì e Venerdì. Sabato, ancora possibilità di piogge ma in maniera più debole, meglio Domenica.