Molto caldo specie al centro sud, qualche temporale sulle alpi occidentali.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 5 all'11 Luglio 2021.

  

[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

Il caldo continua ad essere presente su molte aree italiane, soprattutto al centro sud, mentre dei fenomeni a carattere sparso non mancano lungo le zone alpine, specialmente tra Piemonte e Valle d’Aosta. E c’è da dire che nei prossimi giorni, una nuova ondata di caldo, che tornerà ad essere più accentuata al centro sud con valori fino a +27/28°c specie dove anche i venti di caduta potranno fare la loro parte. Poi, verso il finire della settimana non sarà esclusa qualche precipitazione, a parte sulle regioni settentrionali, ma in sconfinamento anche lungo le zone del centro, anche se a carattere molto sparso.

Lunedì 5, al mattino, le condizioni non appaiono brutte da nessuna parte lungo la penisola. Tuttavia degli addensamenti su alpi ed appennini settentrionali e centrali, saranno possibili nel corso delle ore pomeridiane, ma davvero con poche occasioni se non nulle per dei fenomeni. Ventilazione dai quadranti settentrionali, tra deboli e moderati un po' ovunque. Temperature senza variazioni di rilievo.

Martedì, sempre bello e soleggiato su gran parte della penisola. Temperature in aumento un po' ovunque, con valori sui +23°c su alpi orientali, appennino centrale e meridionale (22/23°c ad 850 hpa). Ventilazione da nord ovest sulla fascia tirrenica, da nord est lungo le adriatiche.

Mercoledì, qualche infiltrazione instabile sul nord ovest porterà dei fenomeni su Valle d’Aosta e Piemonte occidentale. Sul resto del nord tempo abbastanza buono. Sul centro e al sud, cielo poco nuvoloso più che altro per delle stratificazioni di passaggio. Temperature in aumento specie al centro e parte del sud con valori ad 850 hpa sui +27°c. Questo significherà che delle località poste a quote medio basse potranno toccare i +40°c di massima se non un po' di più. Caldo tuttavia su tutto il nord, specie nelle valli alpine. Ventilazione da sud ovest sulla fascia tirrenica, da est lungo le coste adriatiche.

Giovedì, al momento appare il giorno più caldo. Al nord, valori ad 850 hpa fino a +25°c sull’alto Adige, tra Lazio ed Abruzzo addirittura + 28°c. Quindi molto caldo, con i venti che lì dove favoriranno l’effetto foehn, daranno un contributo all’aumento appunto delle temperature. Venti tuttavia molto simili al giorno precedente, come direzioni.

Venerdì, dell’instabilità, abbastanza organizzata potrà presentarsi su gran parte delle zone alpine, con piogge a carattere di rovesci moderati. I fenomeni nel corso del pomeriggio, tenderanno a portarsi lungo le regioni centrali, alquanto deboli però. Bello al sud. Sempre caldo, ma temperature in calo sul nord e buona parte del centro. Stazionarie o lieve flessione sulle regioni meridionali. Ventilazione da sud ovest in generale, anche se sull’adriatico saranno di provenienza orientale.

Sabato, qualche fenomeno sulle alpi, meglio altrove, temperature pressochè stazionarie, venti non molto diversi dal giorno precedente.

Infine Domenica, ove oltre che sulle aree del nord, sembra che dei fenomeni potranno interessare, anche con eventi in qualche caso tra moderati e forti le zone centrali della penisola. Venti generalmente dai quadranti settentrionali, temperature in calo su gran parte del territorio nazionale.

 

In Abruzzo.

Continueranno le condizioni di tempo stabile e con temperature elevate, specie tra Mercoledì e Giovedì, ove a quanto pare i 40°c potranno essere oltrepassati su molte zone poste a medio e bassa quota. Tra Venerdì e Domenica, flessione dei valori termici e possibilità di fenomeni che appaiono ben organizzati per il pomeriggio sera della Domenica, anche se l’attendibilità è ancora medio bassa. Venti da ovest nell’interno, più da est altrove.