Tempo instabile su molte aree della nostra penisola.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 19 al 25 Aprile 2021.

  

[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

L’aria fredda dai quadranti orientali e l’alternarsi della nuvolosità spesso su molte zone italiane, stanno dando luogo a dei fenomeni, a carattere moderato con delle nevicate mediamente fin sui 1300 m sui rilievi alpini e lungo il centro sud. La situazione, appare ancora orientata su questa strada se così vogliamo dire. In quanto alle temperature, invece, da Martedì sembrano pian piano in risalita a partire dal sud verso nord.

Intanto, Lunedì 19, al mattino, cielo tra variabile e nuvoloso lungo tutto il territorio nazionale. Qualche fenomeno a carattere di rovescio al sud. Dal primo pomeriggio, intensificazione delle precipitazioni sia sulle regioni settentrionali che lungo quelle peninsulari. Nevicate su alpi e prealpi oltre i 1200 m circa, a quote leggermente più elevate sull’appennino settentrionale e centrale. Ventilazione da nord est, lungo l’adriatico, da nord ovest sulle tirreniche, Sardegna e Sicilia. Temperature senza variazioni di rilievo rispetto al giorno precedente.

Martedì, la situazione non sarà molto diversa, poiché dopo un discreto avvio su quasi tutta l’Italia, nel pomeriggio, delle formazioni nuvolose specie sui settori interni, daranno luogo a dei rovesci tra deboli e moderati. Venti sempre orientali sul versante adriatico, dai quadranti occidnetali su quello tirrenico; temperature in ripresa nei valori massimi, ma sempre clima piuttosto freddo per il periodo con valori quasi dappertutto intorno ai 2°c ad 850 hpa.

Mercoledì, al nord, altre occasioni per delle piogge, a tratti moderate e nevicate sui rilievi attorno ai 2000 m. Situazione migliore al centro ed al sud, anche se non sarà da escludere qualche rovescio sparso a macchia di leopardo nel corso delle ore pomeridiane, presso i rilievi. Temperature in aumento, sia nei valori minimi che in quelle massime ( ad 850 hpa saremo tra i 2°c della val Padana ai 5°c dell’appennino centrale e meridionale, senonchè di alcune vallate alpine per via dei venti di caduta). Ventilazione tendente da sud su gran parte dello stivale.

Giovedì, anche, dopo un discreto avvio della giornata, della nuvolosità andrà formandosi da metà giornata nelle aree dei rilievi alpini ed appenninici, con i soliti rovesci, in vari casi moderati. Temperature in aumento un po' ovunque con valori tra i 5 ed i 7°c ad 850 hpa. Venti meridionali.

Venerdì, meglio al nord ed al centro, piogge invece moderate dal Lazio, Abruzzo in giù. Venti generalmente da est, con qualche rinforzo, temperature senza variazioni di rilievo, se non un lieve calo sul versante adriatico.

Sabato, al momento la situazione non appare malaccio, a parte qualche fenomeno sul nord ovest e tra il sud della Calabria e la Sicilia settentrionale. Venti settentrionali, temperature stazionarie.

Infine uno sguardo a Domenica, festività della Liberazione, giornata con poche nubi al nord ovest ed al sud. Scarse le occasioni per dei fenomeni, temperature in aumento di qualche grado al centro nord, specie arco alpino. Ventilazione, generalmente dai quadranti meridionali.

 

In Abruzzo.

Ancora freddo, con qualche fenomeno Lunedì. A seguire, sempre spazio per dei rovesci pomeridiani, ma con clima più mite visto il rialzo termico, che avremo nel corso dei giorni. Week end che sembra piuttosto buono e con temperature gradevoli.