Instabilità con pioggia, neve e vento.

Published in News Meteo

  

 

In questi ultimi giorni del 2020, la situazione meteo appare davvero orientata su condizioni d’instabilità un po' ovunque. Dapprima assisteremo a delle nevicate copiose sulle regioni settentrionali, molto vento invece lungo la fascia peninsulare con altresì delle precipitazioni in alcuni casi forti. Poi, nel corso della settimana, situazioni d’instabilità non mancheranno da nessuna parte. Anzi nel week end, oramai nell’anno nuovo, le condizioni sembrano di nuovo più accentuate sotto l’aspetto dell’instabilità con precipitazioni, anche nevose oltre i 1000 m tra centro e sud.

Dunque, Lunedì 28 Dicembre, al mattino, con la depressione atlantica posizionata sulla Gran Bretagna di circa 975 mb, gli effetti sull’Italia saranno di copiose nevicate come già accennato su quasi tutto il nord, specie Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino, Veneto e Friuli. Tendenza a delle schiarite verso occidente. Piogge in estensione tra la Toscana, Lazio, Campania, verso levante. Qui il fattore insidioso sarà rappresentato dal vento, in alcuni casi molto forti, specie tra Abruzzo e Puglia settentrionale. Nevicate oltre i 1400 m circa. Al sud nubi più presenti sui settori tirrenici, anche qui venti piuttosto vivaci da ovest sud ovest. Temperature in aumento, verso sera in calo di nuovo di un paio di gradi al centro. Stazionarie altrove.

Martedì, depressione ancora ben presente anche sull’Italia, la quale recherà del tempo instabile tra la Lombardia, Triveneto con nevicate fino a quote pianeggianti. Instabilità anche lungo la fascia tirrenica, con piogge e nevicate oltre i 1300 m circa. Al sud piogge più probabili sulla Campania e Calabria. Venti occidentali moderati con dei locali rinforzi, temperature stazionarie al nord ed al centro con valori tra i -3 e gli 0°c ad 850 hpa, in leggero aumento sulle regioni meridionali.

Mercoledì, giornata tra variabile e nuvoloso un po' ovunque. Possibilità di fenomeni sparsi anche a carattere moderato sui confini francesi, con nevicate fino al piano, lungo le altre aree alpine, Toscana, fino alla Calabria, anche qui con nevicate oltre i 1200 m circa, un po' più elevate al sud. Molto instabile anche sulla Sardegna. Venti sempre dai quadranti occidentali, da direzione variabile al nord. Temperature in leggera flessione al sud.

Giovedì, 31 Dicembre, ultimo giorno dell’anno, sulle regioni settentrionali le condizioni appaiono buone, o alquanto discrete, ove non saranno da escludere dei fenomeni sparsi. Situazione più chiusa sui versanti tirrenici specie dell’appennino con delle piogge e qualche nevicata oltre i 1000 m circa. Un pochino migliore la situazione sul versante adriatico. Temperature in calo al centro ed al sud, ventilazione da ovest nord ovest, a parte le regioni settentrionali con direzione variabile.

Venerdì 1 Gennaio 2021, un avvio, meteorologicamente parlando, che appare abbastanza buono su tutto il territorio nazionale. Tuttavia un peggioramento sarà possibile verso sera su Liguria e Piemonte, con nevicate a bassa quota. Venti da direzione variabile al mattino, tendenti ad un rinforzo da sud sulla Liguria e la Sardegna. Temperature in calo al centro sud ( valori ad 850 hpa compresi tra i -4°c del nord ai 2°c del sud passando per i -1°c del centro.

Sabato, situazione che appare verso un nuovo peggioramento sempre sulla Liguria, Piemonte, Sardegna, in spostamento verso est. Peggiora verso sera al sud con piogge quasi ovunque moderate. Sulle restanti zone cielo poco nuvoloso al mattino, nuvoloso nelle ore a seguire. Temperature in leggero aumento sul versante tirrenico.

Infine eccoci a Domenica, che al momento appare con tempo diffusamente instabile sul medio adriatico e al sud. Nevicate oltre i 1000 m in Abruzzo, a quote intorno ai 1700 m sulle regioni meridionali. Meglio al nord. Venti da est sud est, temperature in calo al sud, stazionarie altrove.

 

In Abruzzo.

Dopo le prime nevicate su tutti i rilievi, Lunedì 28, sarà il vento a farla da padrone, con raffiche piuttosto forti su tutto il territorio regionale, specie sulla parte orientale. Piogge diffuse e nevicate oltre i 1400 m circa. Dopo di che, situazione ancora molto variabile con piogge sparse soprattutto sui versanti occidentali con piogge e nevicate fin sui 1000 m circa. Domenica 3 Gennaio, invece, sembra che i venti si potranno orientare da est sud est, con la possibilità di piogge e nevicate oltre i 1000 m.

 

Non mi resta che augurare un felice e sereno anno 2021