Weather Information Abruzzo

Piogge e nevicate in montagna tra Lunedì e Martedì, discreto a seguire.

Le previsioni meteo dal 9 al 15 gennaio 2023

Sfondo14

[Aggiornamento a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

Ci ritroviamo dopo un paio di settimane di assenza su questa rubrica. L’alta pressione ha continuato a dominare senza paura su tutta la nostra penisola, ma finalmente, anche se certamente non basterà per colmare il deficit pluviometrico che ci affligge da tempo, avremo delle piogge su gran parte della nostra penisola, con il ritorno, come già sta avvenendo sull’arco alpino, della neve. Neve che toccherà anche l’appennino fino al di sotto dei 1000 m, in quanto anche le temperature si abbasseranno di vari gradi.

Lunedì, infatti, le piogge dal mattino, interesseranno il nord ed il centro ed a seguire le regioni meridionali, con dei fenomeni moderati, in qualche caso anche forti là dove l’effetto stau lo permetterà. Le nevicate, oltre i 1000 m lungo l’arco alpino, scenderanno di quota attorno ai 600, nel corso del pomeriggio. Al centro la neve si farà vedere sui 1800 m, in calo verso sera sui 1200 m e più giù nella notte. Al sud piogge e neve sulle cime più elevate entro la giornata. Venti da ovest, tendenti a ruotare da nord est, specie su adriatico in serata, temperature in diminuzione, soprattutto ad est. Martedì, precipitazioni moderate a carattere di rovescio sulle centrali adriatiche ed al meridione, con neve oltre gli 800 m circa, 1300 sull’appennino lucano e calabro. Discreto sulle regioni settentrionali, venti da nord est, moderati con dei rinforzi al centro ed al sud, temperature stazionarie al settentrione, in calo al centro ed al sud (tra 3°c e -2°c ad 850 hpa). Miglioramento al centro nella seconda parte della giornata.

Mercoledì, piuttosto bello ovunque, con solo della nuvolosità di poco conto sulla Puglia, stratificazioni al centro nord. Gelate al mattino al settentrione, e nelle vallate interne del centro e del sud. Venti sempre settentrionali, temperature in leggero aumento al nord e parte del centro, stazionarie al meridione.

Giovedì, situazione discreta, ove tuttavia un nuovo fronte instabile potrà apportare dei fenomeni tra Lazio, basso Abruzzo e Campania. Qualche nevicata sui rilievi oltre i 1000 m circa. Sulle restanti zone tempo senza grandi sussulti. Temperature in lieve diminuzione al centro, venti da nord est.

Venerdì, nulla di rilevante su non della nuvolosità molto irregolare da nord a sud e qualche breve rovescio su alcune aree della Calabria, Sicilia. Venti ancora da nord est sulla Puglia, da ovest-sud ovest sulle altre zone e temperature in lieve salita al nord ed al centro, stazionarie al meridione.

Sabato e Domenica, al momento appaiono piuttosto similari, con cielo tra poco nuvoloso e variabile a tratti su alcune regioni e scarse occasioni per dei fenomeni. Temperature stazionarie con dei valori tra gli 0 e i 3°c ad 850 hpa. 

In Abruzzo.

Subito un passaggio perturbato nelle giornate di Lunedì e Martedì, con piogge e nevicate che appunto Martedì arriveranno sugli 800 m circa. Poi a seguire situazione discreta anche se Giovedì ci potranno essere degli spazi per delle precipitazioni a carattere di rovescio. Venti da ovest, poi nord est, di nuovo verso il finire della settimana, da ovest. Temperature in diminuzione, poi in salita di uno o due gradi.